LA COSMETOLOGIA

LA COSMETOLOGIA

Ha origini antichissime, infatti le prime polveri colorate sono state ritrovate in caverne preistoriche, e di profumi si parla già nella bibbia. Presso i popoli antichi, a profumi e cosmetici era attribuita un’origine divina, ad esempio : i sacerdoti degli antichi egizi erano formulatori delle ricette cosmetiche e per la loro elaborazione chiedevano l’aiuto divino con cerimonie propiziatorie.

Nelle piramidi sono stati inoltre ritrovati scrigni in ottimo stato contenenti creme e pomate depilatori, bastoncini di nero per gli occhi, polveri compatte di diversi colori per le diverse sfumature del trucco.

Sui papiri sono stati scritti i primi consigli di bellezza (lozioni a base di olio di ricino contro la calvizia, pomate per rassodare i tessuti e combattere le rughe), e le prime formule.

E stata poi la cosmetica indiana a rivelare la virtù dei massaggi e del rilassamento mediante il sonno.

Oggi la cosmetica e una vera e propria scienza interdisciplinare che si avvale dell’intervento e della collaborazione di molti professionisti nella ricerca di nuove matterie prime cosmetiche e di nuovi effetti dermatologici del prodotto finito: il chimico, il tossicologo, il farmacologo, il microbiologo e il dermatologo.

L’apporto di questi specialisti e necessario per la creazione di prodotti cosmetici innocui per la salute del consumatore, che non provochino alterazioni delle normali funzioni biologiche dell’organismo, è che trovino rispondenza tra l’effetto desiderato e l’effetto realmente ottenuto.

Per cosmetico si intende, qualsiasi sostanza o miscela destinata a essere applicata sulle superfici esterni del corpo umano, oppure sui denti o sulle mucose della bocca allo scopo esclusivo o prevalente di pulirli, profumarli, modificarne l’aspetto, proteggerli, mantenerli in buono stato o correggere gli odori corporei, inoltre i prodotti cosmetici non hanno finita terapeutica e tanto meno possono vantarla.

Conservazione

La conservazione e la duratura indicativa dei prodotti cosmetici dopo l’apertura.

CREMA IDRATANTE; da 4 a 6 mesi

CONTORNO OCCHI; da 4 a 6 mesi

OLIO ANTIRUGHE; da 4 a 6 mesi

Chiudere bene i vasetti per evitare l’evaporazione, l’ossidazione e l’attacco microbico.

Conservare lontano da luce e calore. Una volta aperta la confezione va consumata. Controllare il colore (non deve essere giallastro), l’odore (non deve essere alterato o acidulo) e la texture, ovvero la consistenza (non deve essere indurito)

LATTE CORPO; da 6 a 9 mesi

Conservare lontano da fonti di calore. Controllare il colore.

CREMA SOLARE; 12 mesi

LATTE SOLARE; 12 mesi

OLIO SOLARE;12 mesi (Il filtro perde efficacia)

AUTOABBRONZANTE;  vedi produttore

Il DHA (acido grasso omega-3 ) contenuto si altera con il caldo

FONDOTINTA crema o fluido; da 6 a 7 mesi

ROSSETTO COPRI OCCHIAIE; 6 mesi

Conservare al riparo da luce e calore, per l’elevata componente grassa vanno incontro a ossidazione. Controllare l’odore e il colore.

MASCARA ; 3 mesi – tende a seccare.

MATITA LABBRA e MATITA OCCHI  ; fino alla fine . Temperarle spesso e richiuderle sempre.

PROFUMO ; da 24 a 36 mesi.

Conservare al riparo da luce, aria e calore.

Un buon prodotto deve avere il ph fisiologico compreso tra 4,5 e 6, deve essere ipoalergenico, deve essere più o meno penetrabile, deve avere affinità cutanea, deve favorire e magari migliorare le normali funzioni della pelle.

LEAVE A COMMENT

Your email address will not be published. Required fields are marked *