Trattamento Pelle Normale

Trattamento Pelle Normale

Il trattamento di questa pelle ha come scopo principale di mantenere lo stato di salute con l’uso di prodotti idratanti, nutrienti e favorenti la circolazione locale.

Le sostanze che possono essere utilizzate: olio di germe di grano, estratto oleoso di carota, olio di mandorle dolci, aloe, altea, azulene, calendula, camomilla, hamamelis, liquirizia, malva, NMF , tiglio, vitamina A, E, F, ecc.

Si consiglia un’accurata pulizia con latte detergente e tonico specifico, sia al mattino sia alla sera.

Di giorno utilizzare una crema protettiva, idratante, preferibilmente con filtri UV. Di sera si può applicare una crema idratante nutriente.

TRATTAMENTO PELLE MISTA

La pelle mista non richiede trattamenti particolarmente difficili: si userano prodotti idratanti su tutto il viso, tranne nelle zone centrali su cui si applicheranno prodotti sebo normalizzanti.

Le sostanze che possono essere impiegate sono: altea, aloe, camomilla, luppolo, malva, NMF e tiglio sulle zone laterali; argilla, hamamelis, lievito di birra, menta rosa, rosmarino, ecc. sulle zone centrali.

Si consiglia un’accurata pulizia mattino e sera, con latte detergente e lozione rinfrescante. Di giorno applicare una crema idratante e di sera creme differenziate (sebo normalizzante al centro del viso ed idratante o nutriente ai lati).

TRATTAMENTO PELLE MISTA MOLTO GRASSA AL CENTRO, CON TENDENZA A DIVENTARE GRASSA ANCHE AI LATI

Accurata pulizia mattino e sera, con un latte detergente per pelli impure ed un tonico leggermente astringente.

Al mattino applicare una crema opaca oppure un siero per pelli grasse, alla sera utilizzare un siero normalizzante oppure adottare una crema seboregolatrice e purificante.

Se la pelle si sensibilizza alternare ai prodotti seboregolatori cosmetici decongestionanti.

Si può consigliare anche l’uso, alla sera, di una crema alla vitamina C, che ha azione schiarente su lesioni quali papule e pustole.

Se la cliente non e più giovane, la sera sarà necessaria comunque una crema di notte (alle alghe marine ), da alternare a creme scpecifiche per la pelle grassa.

Consigliare, infine, di effettuare settimanalmente una maschera all’argilla o dermopurificante e ogni 15 giorni un esfoliante.

TRATTAMENTO PELLE DISIDRATATA (secca)

La pelle deve essere nutrita e stimolata, per migliorarne l’elasticità e lo stato metabolico-circolatorio.

Necessita di creme idratanti che impediscono l’evaporazione acquea del tessuto. I principi attivi utilizzabili sono: aloe, altea, anice, avocado, biostimuline, carotene, centella, coda cavallina o equiseto, echinacea, ginseng, idrolisati di elastina e collagene, NMF, olio di avocado, di jojoba, di germe di grano, di mandorle dolci, salvia, vitamina A, E, F, ecc.

Pulizia al mattino e alla sera con latte detergente ed un tonico idratante. Di giorno usare una crema idratante protettiva con filtri UV, molto coprente nel periodo invernale.

TRATTAMENTI ANTI ROSSORE

La couperose è una condizione cutanea caratterizzata da un colorito rosso diffuso. Si tratta di una condizione permanente e prolungata di eritema e di rottura di vasi che colpisce le gote (zigomi).

Quando questa manifestazione cutanea è associata a follicolite si parla di ‘’rosacea’’e, in questo caso, si tratta di una reale patologia cutanea e non di un semplice inestetismo.

Nella couperose l’arrossamento può apparire in seguito a :

– influssi emozionali, definiti flush, che provocano un veloce arrossamento di guance, naso e collo.

– sbalzi termici e ambientali.

– disturbi digestivi.

– eccessiva esposizione ai raggi UV, in particolare ai raggi UVB che provocano vascolarizazione, con conseguente aumento del flusso sanguigno e suo ristagno.

Per atenuare questo inestetismo, sono indicati prodotti con caratteristiche protettive e coprenti come quelli a base di ossido di zinco, e con un’azione anti-arrossante.

Dal punto di vista dei fito-cosmetici vengono sfruttate le proprietà del fattore vitaminico Pe della vitamina C. Molto utili sono anche la malva e la chianina.

Le creme del giorno indicate sono quelle a base di liquirizia e le saponine decongestionante. E fondamentale la presenza di filtri selettivi per i raggi UVB. E bene usare dei tonici privi di alcol che contengono sostanze lenitive come hamamelis, camomilla e fiori di arancio.

TRATTAMENTO ANTI-ETA

L’invecchiamento è un processo inevitabile cui l’essere vivente è sottoposto. Si manifesta con un cambiamento graduale e totale di tutte le strutture dell’organismo, compresa la pelle.

Le rughe sono dovute ad una modificaznione qualitativa e quantitativa dell’elastina e possono insorgere per varie cause: i danni causati dai raggi solari, la predisposizione familiare, la forza di gravità che trascina sempre in basso, le espressioni e gli atteggiamenti assunti dal viso nel corso delle varie attività (parlare, ridere, mangiare, ecc)

In linea di massima le prime rughe compaiono tra i 20 e i 30 anni, per poi aumentare di numero ed intensità negli anni successivi.

Non esiste un’età precisa in cui insorge l’invecchiamento, perchè esso può essere accelerato da vari fattori come: un’eccessiva esposizione a raggi solari o artificiali, al freddo, al vento, una cura errata della propria pelle, esagerata mimica, stati ansiosi, stress, eccesso di fumo e di bevande alcoliche.

La prima regola e come sempre, prevenire!

Ovviamente non ci si può tutelare per sempre ma si può ritardare la sua comparsa e si possono attenuare le sue manifestazioni sulla cute.

Inanzitutto condurre una vita equilibrata, utilizzare prodotti adatti alla propria età ed alla propria pelle sin da giovani.

IL TRATTAMENTO DEL CONTORNO OCCHI

Sicuramente la zona più espresiva e più comunicativa di un viso è quella degli occhi, che facilmente lasciamo trapelare lo stato d’animo e l’emozione di ogni momento della nostra giornata. A livello estetico essi sono importantissimi, tutti sapiamo quanto sia forte il potere seduttivo dello sguardo! Ecco perché si devono dedicare cure e attenzioni particolari alla zona perioculare sia per prevenire le formazioni di piccole rughe, gonfiori, occhiaie e appesantimenti palpebrali, che per diminuire l’impatto estetico qualora siano già presenti.

L’industria cosmetica si dedica notevolmente sia con prodotti specifici che nelle linee di make-up a porre in risalto e ad abbellire lo sguardo. Essendo una zona più delicata e facilmente soggetta a tumefazioni e irritazioni quando si applicano quantità eccessive di cosmetici, specie se questi non sono adatti.

Curare l’alimentazione, consumando cibi ricchi di vitamina A, C, P, di correggere le abitudini di vita che possono causare l’inestetismo di qui soffre.

Usare struccanti appositi regolarmente senza cedere alla pigrizia, proteggere la zona perioculare con prodotti specifici. Non stancare la vista leggendo in ambienti poco illuminati e in movimento (automobile, treno), ed usare occhiali scuri da sole.

LEAVE A COMMENT

Your email address will not be published. Required fields are marked *